Viparita Karani Mudra (Posizione capovolta)

Viparita Karani Mudra (Posizione capovolta)
Viparita=Invertito Karani=Colui che fa Asana=posizione
Viparita karani Mudra appartiene al gruppo delle posizioni invertite ma anche a quello delle mudra posturali(kaya Mudra).
Viene considerata anche la posizione propedeutica di preparazione a Salamba Sarvangasana. É raccomandata per i principianti e per tutti coloro che hanno rigidità al collo e non possono eseguire la posizione sopra citata.
Viparita Karani come già detto è anche una mudra ed è menzionata nella Gheranda Samhita e nello Shiva Smhita.

Ecco cosa dice la Gheranda Samhita al riguardo:
33-35 Il sole(plesso solare) dimora alla radice dell’ombelico e la luna alla radice del palato; dato che il sole si nutre del nettare proveniente dalla luna, l’uomo è soggetto alla morte. Il processo attraverso il quale il sole è portato verso l’alto e la luna spinta verso il basso è chiamato Viparita karani. Viene Considerata una mudra sacra in tutti i “Tantra”.
36Attraverso la pratica costante di questa mudra, la decadenza e la morte sono distrutte. Colui che la pratica diventa un adepto e non muore nemmeno al Pralaya(stato di quiete che conduce al dissolvimento).

Benefici:
Viparita Karani Mudra è considerata una posizioni di maggiore rigenerazione, perché associa i benefici del rilassamento a quelli delle posizioni invertite; infatti attraverso questa posa viene stimolata la tiroide, si equilibra il sistema circolatorio, digestivo, riproduttivo, nervoso ed endocrino. Oltre a portare un maggior afflusso al cervello, essa calma la mente, allevia gli stress mentali ed emotivi, la paura, il mal di testa e aiuta ad eliminare i disturbi psicologici di leggera entità. La sua influenza sulle ghiandole paratiroidi favorisce un normale sviluppo e rigenerazione delle ossa prevenendo problemi di osteoporosi.
Con la respirazione addominale consapevole si migliora lo scambio di ossigeno nell’organismo, si allevia lo stress e si massaggiano gli organi addominali. Viene alleviata la pressione gravitazionale nei muscoli anali, dando sollievo a chi soffre di emorroidi.
Con la pratica regolare si tonificano le gambe, l’addome e gli organi riproduttivi. Drenando il sangue e i fluidi stagnanti si migliora la circolazione in tali aree.

Migliora la flessibilità delle vertebre cervicali e si tonificano i nervi diretti al cervello che passano attraverso il collo. La circolazione in queste zone migliora globalmente, rivitalizzando le orecchie, gli occhi, le tonsille, prevenendo vari disturbi a gola e naso.
La pratica regolare di quest’asana aiuta a prevenire tosse, raffreddori, influenza,
Cura anche diabete, asma, prolasso, colite.

Controindicazioni:
Non dovrebbe essere praticata da chi soffre di fegato, milza, tiroide ingrossata, artrosi cervicale,, ernia del disco cervicale, ipertensione, disturbi cardiaci, trombosi, disturbi oculari. Da evitare durante le mestruazioni o in gravidanza.
Durante questa posa la consapevolezza va portata su Vishiddi Chakra
Dosha: Pacifica Pitta e Vata Attiva Kapha

Per chi è molto stanco e affaticato può essere eseguita anche al muro con un bolster sotto il bacino.
Buona pratica!!!!!